Post

Alla Velocità della Vita - PREMESSA

Immagine
Ciao Improvvisatori!

Vi ricordate quando potevamo incontrarci, fare lezioni di teatro, giocare insieme, invitare parenti a spettacoli rigorosamente SOLDOUT? Bei tempi, vero?

Non sono mancate le occasioni online, per quanto non sia la stessa cosa ovviamente (ne parliamo nel nostro nuovo Osservatorio Impro). Ma probabilmente in questo momento abbiamo tutti una cosa in comune: siamo fuori allenamento. Perciò...

...abbiamo deciso di tornare con una rassegna di articoli dedicati al libro "Improvisation at the Speed of Life" di TJ & Dave e Pam Victor. Non si tratta di una traduzione completa, ma di un riassunto delle tematiche affrontate dagli autori, capitolo per capitolo, per carpirne l'essenza e riflettere insieme. Nella nota metodologica qui sotto vi diciamo anche come ci piacerebbe coinvolgervi nell'evoluzione del progetto, per integrare le vostre note e i vostri appunti all'interno degli articoli, trasformandoli da bigini a raccolte di ricordi e impressi…

Impro Amsterdam 2018. Vale davvero la pena improvvisare in inglese?

Immagine
A volte invidio chi abbia assistito il mio percorso da Improvvisatore fino ad oggi, perché ha potuto assistere a una costante imperterrita costellazione di assoluti a cui non ho mai saputo adeguarmi.
"No ma sono troppo bravi, non potrei mai fare improvvisazione teatrale" - dissi più di 6 anni fa dopo aver visto il mio primo spettacolo. Quattro mesi dopo cominciavo il primo anno.

Nasce ImproWOW, genere e inclusione nell'improvvisazione

Immagine
Presentiamo con grande orgoglio la nascita di ImproWOW - Women or Whatever, un'iniziativa a livello mondiale che vuole contribuire a migliorare la scena improv dal punto di vista del genere, per una comunità improvvisativa più varia, rispettosa e inclusiva.

Il progetto nasce al Festival di Improvvisazione di Pandora, con un focus group chiamato Impra focus, in cui uomini e donne hanno discusso su questo tema, e dove abbiamo raccolto i primi dati per iniziare a dare alcune intuizioni e compiti da svolgere entro il prossimo festival. Abbiamo ricevuto molta attenzione, quindi abbiamo deciso di andare oltre e scavare più a fondo.

Goodbye Dubai

Immagine
Io sono laureata in Diritto internazionale. In realtà ci sono finita perché i miei volevano una laurea seria, e la carriera da designer o artista non li convinceva.
Poi alla fine sono diventata una designer, una giornalista, un'imprenditrice e un'Improvvisatrice.
A Dubai ho fatto fruttare per la prima volta la mia laurea: ho partecipato alla Conference di improvvisazione teatrale come rappresentante per l'Europa occidentale dell'International Theatresports Institute.

#yesandwebelieveyou: senza punti di domanda

Immagine
Sono 2 i motivi per cui non abbiamo ancora scritto un articolo sulla campagna #yesandwebelieveyou: in queste settimane il tempo a disposizione per analizzare tutta la faccenda è stato troppo poco (e la faccenda è complessa), ma soprattutto, è un tema che, per me, non riguarda l'improvvisazione. Riguarda un po' la vita di tutti e di tutto.

Dalla vostra inviata a Pandora | GIORNO #3

Immagine
Cominciamo dalla fine. Pandora è finita da qualche giorno mentre vi scrivo e questo è il momento della malinconia.
Perché è stato figo.
Perché è stato colorato.
Perché Pandora si fa in tanti, come l'amore. E mi sembra se ne sia fatto e prodotto molto di amore in questa edizione dedicata a Woodstock.
Di certo quando stamattina ho ottenuto la mention del pride (quella cosa che puoi reagire a un post di facebook con la bandiera arcobaleno) ho pensato: così posso metterlo sotto tutti i post di Pandora. Perché i diritti esistono davvero quando sono la normalità. Ecco, questo pensiero mi è piaciuto.

Ora partiamo.
La sveglia della domenica mattina alla Bellotta è durissima, si contano i feriti e i dispersi del ballo della seduzione e dell'allegria della sera prima. Giacciono a terra occhialini colorati e costumi anni '70 (drammatizzazione).
Le ultime 3 ore delle app partono e durano fino alle 13, tranne per i corsi avanzati di Tani e Brandi che hanno ottenuto un'estensione p…

Dalla vostra inviata a Pandora | GIORNO #2

Immagine
Il sabato mattina a Pandora alzarsi è dura... l'entusiasmo della prima sera di festa insieme ha impegnato ma non piegato i partecipanti, che si apprestano a iniziare le loro APP, i corsi di nove ore che si svolgono nelle sale della Bellotta.
Con occhiali neri strategici, mi aggiro per le 10 aule, di cui due dislocate a Pontenure. La prima che spio è quella di Luca Mapo Mapelli, che affronta il tema del fallimento: si sente urlare con gioia "Ho sbagliato!" da parte dei suoi alunni.
Accanto a lui la splendida Giulia Amarilli gestisce il Teorema del suino, lavorando sull'empatia e le emozioni, con la sensibilità dei maiali (che mica sono come tutti pensano, anzi).
Ci riprova Mauro Simolo che sostiene che Improvvisare è come fare l'amore: non ci sono regole, ma è importante fare stare al meglio il partner, sempre pronti al cambiamento.
Sono tutte donne, per scelta della prof, le studentesse di Mari Rinaldi, che con Muse e figurine si è proposta di esplorare i ruoli …