mercoledì 14 giugno 2017

Dalla vostra inviata a Pandora | GIORNO #3

Cominciamo dalla fine. Pandora è finita da qualche giorno mentre vi scrivo e questo è il momento della malinconia.
Perché è stato figo.
Perché è stato colorato.
Perché Pandora si fa in tanti, come l'amore. E mi sembra se ne sia fatto e prodotto molto di amore in questa edizione dedicata a Woodstock.
Di certo quando stamattina ho ottenuto la mention del pride (quella cosa che puoi reagire a un post di facebook con la bandiera arcobaleno) ho pensato: così posso metterlo sotto tutti i post di Pandora. Perché i diritti esistono davvero quando sono la normalità. Ecco, questo pensiero mi è piaciuto.

Ora partiamo.
La sveglia della domenica mattina alla Bellotta è durissima, si contano i feriti e i dispersi del ballo della seduzione e dell'allegria della sera prima. Giacciono a terra occhialini colorati e costumi anni '70 (drammatizzazione).
Le ultime 3 ore delle app partono e durano fino alle 13, tranne per i corsi avanzati di Tani e Brandi che hanno ottenuto un'estensione pomeridiana delle attività (amo i secchioni).


Il tavolo di Improvincia (ogni tanto sono di parte)
Siamo allietati da un pranzo a base di piatti tipici piacentini: salumi misti come antipasto e pisarei e fasò (ecco la ricetta). Quanto è bello mangiare davanti a Martina Pavone che, abitando in Turchia da 4 anni, accoglie ogni piatto come una bambina riceve il suo gioco preferito!

C'è chi si porta avanti coi saluti, come Papo che fa selfie con tutti... bello trovarli il giorno dopo come ricordo di questi giorni insieme.

Arriva il momento di restituzione delle app: ogni gruppo ha a disposizione 8 minuti per mostrarci una parte del lavoro fatto con esercizi o idee di spettacolo.
Gli apper di Pandora in una foto di Papo (c'è anche Tani)
Inizia Patrizio Cossa che per spiegarci come si comunicano le emozioni con il corpo ci fa abbracciare tutti - ma proprio tutti, pubblico, insegnanti, tecnici e animali - in un momento che più peace&love non si può!
Mauro ci mostra come fanno l'amore le cicale... cioè ascoltandosi.
Mapo porta sul palco il fallimento con un improstop di spalle.
Il maiale empatico di Giulia Amarilli crea un cerchio di ricordi legati da parole che evocano altri ricordi. Un perfetto mini-spettacolo.
Laura Mottola ci fa assaggiare la paura con un momento che rende temibili anche le 4 del pomeriggio.
Che bello l'esercizio proposto da Mari Rinaldi che ricrea una fila di operatrici di call center più disparati con i loro clienti più disperati.
Mirko Manetti gestisce incroci di relazioni su una storia a X come un esperto regista del traffico.
L'esibizione del gruppo di Martina Pavone
tratta dal suo profilo Instagram
Alla fine entra il gruppo di Martina che ha creato nientepopodimeno che l'inno di Pandora!
"PANDORA PANDORA NON è UN VASO MA L'AURORA, PANDORA PANDORAAAAAA UN IMPRO FESTIVAL D'AMOR!!!!! "

Entusiasmo alle stelle per il gran finale: tutti radunati al centro del prato per il più grande tai chi improvvisato che abbia mai visto - un super quadrato in cui chi è davanti propone un movimento e un suono e tutti gli altri 200 lo seguono.
Per fare le cose in grande si fa il più grande IH-AH che abbia mai visto: un enorme cerchio di movimento che si conclude... CHE SI CONCLUDE CON UNA SUPERFIGATA CHE NON POSSO RACCONTARE MA SOLO MOSTRARE.
Io ero in mezzo. Ho respirato colore per almeno 30 secondi. Non è per fare una bella metonimia, è la verità. Eppure ero talmente felice di questa bellezza e di questo immane casino di persone,  musica, arcobaleni, felicità, sorrisi, voce di Puleo, piedi scalzi che mi è piaciuto!


Ora Pandora è davvero finita, ma solo per il 2017.
La sfida sarà organizzare qualcosa di meglio di questo ma sono sicura che Mauro, Paolo, Enzo e Marcello ce la faranno. Bravi ragazzi, chapeau.

Elena
Ai lati di quella con la faccia da pirla
ci sono Mapo e Laura <3

1 commento:

  1. Bella lì!! <3

    * P.S.: casomai servissero ricette piacentine anche per Ospiti stranieri (ora a Pandora manca soltanto di diventare internazionale, no?), please take a look at:

    https://sites.google.com/site/lugagnanoinvetrina/cosa-offriamo/le-ricette/recipes

    :-P

    RispondiElimina