lunedì 15 giugno 2015

6 modi per essere la persona più fastidiosa nella tua classe di improv - Jimmy Carrane

Di ritorno da Pandora, uno dei raduni di improvvisazione che in questo periodo animano la penisola, regalandoci grandi incontri con l'italica stirpe improvvisativa, epiche sbronze e totalizzanti esperienze didattiche, torniamo a tradurre un articolo dell'unico e originale  ImprovNerd Jimmy Carrane di cui vi abbiamo già parlato qui.
Jimmy ci illustra alcuni dei modi con pui possiamo renderci odiosi, in brevissimo tempo, ai nostri compagni di corso o workshop...
... e a proposito di corsi e workshop vi ricordiamo che tra 15 giorni comincerà Mitico 2015  e che noi ci saremo di sicuro a documentare tutto il possibile di questo straordinario evento.



6 modi per essere la persona più fastidiosa nella tua classe di improv

Se prendi lezioni di improvvisazione da un po' di tempo, sai che la maggior parte degli Improvvisatori sono persone accoglienti, simpatiche e divertenti. Ma ogni tanto capita nei corsi qualcuno che non riesci a sopportare. Credimi: non vuoi essere quel qualcuno. Fortunatamente, ho pensato molto a cosa possa far diventare qualcuno un paria dell'improvvisazione. Ecco le 6 cose principali in grado di farti diventare la persona più insopportabile del tuo corso.

NON LAVARTI
Se vuoi essere la persona con cui nessuno vuol fare una scena, fai in modo di trascurare la tua igiene personale. Niente ti separerà meglio dal resto della tua classe di un odore genuino. Letteralmente.
La classe si siederà sempre più lontano da te, finché ti troverai da solo dall'altra parte della stanza. E ciò che darà realmente fastidio ai tuo compagni, al di là dell'odore e del non potersi mettere a meno di un metro da te senza avere l'impulso di vomitare, sarà il non poterti dire nulla in faccia.

PARLA CONTINUAMENTE DI TE STESSO
Questa è sicuramente una delle principali tecniche per essere tra gli i più insopportabili del tuo corso. Per farlo in modo perfetto, prima ancora che le persone nel tuo corso ti dicano ciao, inizia subito a parlare di te e di ciò che fai, senza dare mai a nessuno la possibilità di interromperti. Racconta loro del video di YouTube che tu e il tuo amico Luca avete appena girato, del corso sul movimento a cui ti sei appena iscritto, e dell'audizione che farai la settimana prossima. Sii autoreferenziale e ignora qualsiasi segnale di noia altrui o qualsiasi tentativo di uscire dalla conversazione per manifesto, e condivisibile, disinteresse. Accertati di non chiedere mai alcuna informazione su di loro.

TROIEGGIA
Se stai cercando di farti una reputazione, non è questo il tipo di reputazione che vorresti. E credimi, la voce si sparge velocemente. Vuoi essere conosciuto per ciò che fai sul palco, non nel letto. Se sei un ragazzo che legge e pensa "Ah ma questo è solo per le donne", è probabile che tu ci sia già cascato, per cui smettila, subito.

PRESENTATI UBRIACO O FATTO
Essere etichettato come pericoloso sul palco tende a essere una buona cosa, ad eccezione di questo caso, in cui costituisci un pericolo fisico per le altre persone del tuo corso. Se già lo stai facendo e pensi di stare smettendo, non è così. Nessuno vuole fare una scena con qualcuno che è troppo ubriaco per ricordare il nome che hai dato al suo personaggio, o troppo fatto per cogliere un riferimento incrociato.
I compagni parleranno in segreto al docente dopo la lezione e riferiranno del tuo fiato alcolico.

SNOCCIOLA NOMI
Tra i fattori di fastidio, questo lo adorerai. Ad ogni più piccola occasione durante il corso, snocciola nomi di insegnanti di improvvisazione o Improvvisatori famosi che "conosci", riferendoti a loro per nome, in modo che sembriate "molto amici". Pensi d'impressionare qualcuno? Proprio no. Alla terza settimana, tutti vorranno ucciderti.

FAI IL SOSTENUTO
Un altro modo per alienarti dal tuo corso è rappresentando la persona troppo figa per improvvisare. Fai girare gli occhi durante il riscaldamento e borbotta a bassa voce: "Questo è stupido". In questo modo sarai etichettato come stronzo. Sottolinea che preferiresti non essere lì e che sei superiore a tutto questo. In questo modo darai ai tuoi compagni moltissimo materiale di cui (s)parlare al pub dopo la lezione, dove si porranno sempre la stessa domanda: ma perché mai questo coglione sta facendo un corso di improvvisazione?

Nessun commento:

Posta un commento